martedì 27 dicembre 2011

Anche io odio la musica e Opera bitonale: My Right of Frost Live @ Buridda





"Siete grandissimi, anche io odio la musica" Mattia, My Right of Frost @ Buridda, 23/12/2011

"No, ma smettete? Continuate a suonare per favore, qua di solito mettono sempre musica di merda, per una volta che c'è qualcosa di interessante!" Buridda's Staff, MROF @ Buridda, 23/12/2011

‎"Uno dei progetti più interessanti e davvero innovativi che abbia mai avuto l'occasione di ascoltare a Genova, davvero un livello in più al di sopra di tutto il resto... sinceri complimenti, meritatissimi" Lidia G., MROF @ Buridda, 23/12/2011

Cronache dal Basso Modernoevo 1



Aldo Bonasia, Ispettore e Agente di PS, Milano 1978.

sabato 24 dicembre 2011

E.riders III @ Carmine, 14/1/12 - Una cavalcata nel passato, presente e futuro della MUSICA ELETTRONICA e INDUSTRIALE



E.riders III @ Carmine Una cavalcata nel passato, presente e futuro della MUSICA ELETTRONICA e INDUSTRIALE con:

- K
very, very electro
www.veryelectromusic.com

visual by Analysis

- MY RIGHT OF FROST
steampunk industrial circuit bending
http://myrightoffrost.blogspot.com/

visual by Lidia Giusto Photography

- UR
industrial apocalittico noise
www.myspace.com/ursociety


Entrata libera + Swedish K bar

Sabato 14 gennaio,
ore 19.00-22.00,
Ex Abbazia di San Bernardino, Salita S. Bernardino
(da P.zza del Carmine)

by CIV Zecca-Carmine, Duplex Ride + Agitacja!

Info

info@fludd.it

agita@hotmail.it

mercoledì 21 dicembre 2011

My right of frost @ 2099 d.C. @ Buridda




L.S.O.A. BURIDDA
FRAMMENTI NEI TUOI OCCHI
MUSIC FOR SINNERS NET LABEL
E TRUE LOVE ART GALLERY

PRESENTANO

2099 d.C.
Giocattoli, Macchine Domestiche
ed altre Diavolerie

MOSTRA COLLETTIVA DI COLLAGE, PERFORMANCE, DISEGNI E INSTALLAZIONI, IN CUI VARI ARTISTI RAPPRESENTANO, CON SGUARDO CINICO, DISSACRANTE, DEGENERATO, LA TECNOLOGIA CHE ENTRERA' NELLE CASE E NEI CORPI DI MILIONI DI CONSUMATORI TERRESTRI

Alberto Valgimigli
http://www.albertovalgimigli.it/
http://storiestranealbuio.blogspot.com/
http://www.myspace.com/mikotoland

c – e – t – u – s – s – s
http://www.elvisss.com/

teacher e
http://www.evantsaidesign.com/
http://www.flickr.com/photos/teacher_evan/

égo_tek
http://www.edizioniii.blogspot.com/
http://www.myspace.com/ego_tek

Fabio Ramiro Rossin
http://fabioramirorossin.blogspot.com/

Adrià Fruitós
http://adriafruitos.blogspot.com/
http://adriafruitos.ultra-book.com/

Ketepo
http://www.ketepo.blogspot.com/

Ksenja Laginja
http://ksenjalaginja.wordpress.com/

Jimmy Obscene

N1ente+Male

Radioactive Kid

Gistemi Andrea

Alessandro Loffredo

ecc.

In aggiunta la mostra di "CARNE", il progetto che farà capire che la pornografia non è solo cazzi duri e tette rifatte, ma anche umorismo, riflessione, violenza, sangue, maschere anti gas, radiazioni, ironia, fantascienza.
http://www.lo-ficomics.net/

H 18
INIZIO MOSTRA

APERITIVO
MUZAK BY
COGOBEACH666 DJ SET

H 20
MY RIGHT OF FROST, Circuit Bending, Theremin, sperimentazioni analogiche live & poetry noapple.
http://www.disorderdrama.org/band.php?nome=699

H22
ADER / Dj.Set EVES

Ader e' un progetto di musica elettronica dalle sonorità cupe e corpose, nelle quali ritmiche complesse si fondono a melodie malinconiche e bassi potenti. Chitarrista e bassista, utilizza il suo background per dare vita a composizioni a cavallo tra IDM, dubstep e breakbeat.

H23
USELESS IDEA / DJ.Set EVES
http://soundcloud.com/uselessidea

USELESS IDEA è Cesare Bignotti (Genoa - Italy, 1981) artista audio visivo - compositore IDM/Acid.

Useless Idea è il nome con cui Cesare Bignotti (artista audio visual) rilascia la maggior parte della sua musica. Una forma ibrida di elettronica contemporanea, combinata con diverse influenze: IDM, Acid, Ambient, Technofunk, Detroit Techno. Non si può incasellare tutto, ma è qualcosa di molto personale e d'impatto. I suoi live set sono studiati in modo da creare un set vario e allo stesso tempo compatto, un percorso che ha un inizio e una fine, coerente al suo interno, tra musica d'ascolto e ballo.


----------------------------------------------------------


“ALLA FINE DEGLI ANNI OTTANTA, SULLE MIGLIORI RIVISTE E FANZINE DI FANTASCIENZA AMERICANE E INGLESI, VIENE PUBBLICATO UN ANNUNCIO CHE INVITA A SPEDIRE CONTRIBUTI PER LA REDAZIONE DI UN'ANTOLOGIA RISERVATA A BRANI CENSURATI DAGLI EDITORI “COMMERCIALI” PER LA DUREZZA DEGLI ARGOMENTI TRATTATI O PER LO STILE SPERICOLATO.”
COSI' CITAVA LA NOTA POSTA SUL RETRO DELLA COPERTINA DI “STRANI ATTRATTORI - ANTOLOGIA DI FANTASCIENZA RADICALE” (*)
PUBBLICATA IN ITALIA DA SHAKE EDIZIONI NEL LONTANO 1996.
OLTRE AI RACCONTI (DEI VERI PUGNI NELLO STOMACO), NON SI POTEVA NON RIMANERE COLPITI DA UNA RECLAME' CHE PUBBLICIZZAVA UN OGGETTO ”IMPIEGATO DAI MIGLIORI PROFESSIONISTI DEL SESSO”; SI TRATTAVA DEL “WALDO – ALTE PRESTAZIONI” PRODOTTO DALLA TOSHIBA.
CERCANDO DI RIMANERE IL PIU' POSSIBILE FEDELI ALLO SPIRITO CHE PORTO' ALLA NASCITA DI “STRANI ATTRATTORI” E PRENDENDO SPUNTO DA QUELLA PUBBLICITA', L.S.O.A. BURIDDA, MUSIC FOR SINNERS NET LABEL, TRUE LOVE ART GALLERY E FRAMMENTI NEI TUOI OCCHI ORGANIZZANO UNA ESPOSIZIONE IN CUI TUTTI GLI ARTISTI INTERESSATI, SARANNO CHIAMATI A REALIZZARE POSTER PUBBLICITARI, MANUALI D'USO, SCHIZZI ALLA “DA VINCI”, SCHEDE TECNICHE DI OGGETTI CHE, LE GRANDI CORPORAZIONI DEL PROSSIMO FUTURO PRODURANNO, ALLO SCOPO DI RENDERE I PROPRI FEDELI CLIENTI SEMPRE + SODDISFATTI E FELICI.
LA MOSTRA NON SARA' ESCLUSIVAMENTE DEDICATA AGLI OGGETTI DI PRODUZIONE INDUSTRIALE MA CI SARA' ANCHE SPAZIO PER TUTTI QUEI MANUFATTI, CHE POTREMMO DEFINIRE ARTIGIANALI; COSTRUITI DA SINGOLI INDIVIDUI AUTODIDATTI, PASSANDO NOTTI INSONNE IN CANTINE UMIDE O GARAGE, TRA CATENE DI DNA, CHIP E SOSTANZE TOSSICHE.

(*) L'edizione originale americana intitolata “Semiotext(e) SF” fu curata da Rudy Rucker, Peter L. Wilson e Robert A. Wilson. Parteciparono i seguenti autori: W.S. Burroughs, Bruce Sterling, John Shirley, William Gibson, J.C. Ballard, Paul Di Filippo, Richard Kadrey, Hakim Bey, Lewis Shiner, Marc Laidlaw, Colin Wilson, Philip J. Farmer, Don Web, Bruce Boston, Nick Herbert, Rachel Pollack, Bob McGlynn, Kerry Thornley, Sharon Gannon + David Life, Ian Watson,Michael Blumlein, Thom Metzger, Lewis Shiner, Ron Kolm, Greg Gibson, Denise Angela Shawl, Luke McGuff, Philip José Farmer, Robert Anton Wilson, Ivan Stang

martedì 20 dicembre 2011

Playlist Soundrift @ E.riders II 18.12.2011


Playlist Soundrift @ E.riders II 18.12.2011

Track Name Artist

The Charge To Action Phurpa

Coil Manifesto read by John Balance in 2001 Coil

Anal Staircase (Dyonisian Mix) Coil

Tear Gas The Peoples Republic Of Europe

Eat Beat Eat #2 Merzbow

Katastrophenalarm Stainless.4571

women & noise Catastrophe Noise

Hemen Nago Esplendor Geométrico

Black Sun Demdike Stare

God Of Fifty Names Mz.412

Denard Genocide Organ

Hope Like a Candle BLACKHOUSE

I Made Love With Myself... Now I'm Dead TODAY, I'M DEAD

Western Failure Green Army Fraction

Le Drapeau Noir Militia

Deathsquad / Theological Genocide Stimbox

Old Recipe For Modern Society Kryptogen Rundfunk

The Last Dream Of Jesus Haus Arafna

Nazis of the night Club Moral

Cinema Die Form

Oltre Die Form

You Don't Have To Say Please Whitehouse

lunedì 19 dicembre 2011

Ciò in cui credo, James Graham Ballard, 1983


Credo nel potere che ha l’immaginazione di plasmare il mondo, di liberare la verità dentro di noi, di cacciare la notte, di trascendere la morte, di incantare le autostrade, di propiziarci gli uccelli, di assicurarsi la fiducia dei folli.

Credo nelle mie ossessioni, nella bellezza degli scontri d’auto, nella pace delle foreste sommerse, negli orgasmi delle spiagge deserte, nell’eleganza dei cimiteri di automobili, nel mistero dei parcheggi multipiano, nella poesia degli hotel abbandonati.

Credo nelle rampe in disuso di Wake Island, che puntano verso il Pacifico della nostra immaginazione.

Credo nel fascino misterioso di Margaret Thatcher, nella curva delle sue narici e nella lucentezza del suo labbro inferiore; nella malinconia dei coscritti argentini feriti; nei sorrisi tormentati del personale delle stazioni di rifornimento; nel mio sogno che Margaret Thatcher sia accarezzata da un giovane soldato argentino in un motel dimenticato, sorvegliato da un benzinaio tubercolotico.

Credo nella bellezza di tutte le donne, nella perfidia della loro immaginazione che mi sfiora il cuore; nell’unione dei loro corpi disillusi con le illusorie sbarre cromate dei banconi dei supermarket; nella loro calda tolleranza per le mie perversioni.

Credo nella morte del domani, nell’esaurirsi del tempo, nella nostra ricerca di un tempo nuovo, nei sorrisi di cameriere di autostrada e negli occhi stanchi dei controllori di volo in aeroporti fuori stagione.

Credo negli organi genitali degli uomini e delle donne importanti, nelle posture di Ronald Reagan, di Margaret Thatcher e della principessa Diana, negli odori dolciastri emessi dalle loro labbra mentre fissano le telecamere di tutto il mondo.

Credo nella pazzia, nella verità dell’inesplicabile, nel buon senso delle pietre, nella follia dei fiori, nel morbo conservato per la razza umana dagli astronauti di Apollo.

Credo nel nulla. Credo in Max Ernst, Delvaux, Dalì, Tiziano, Goya, Leonardo, Vermeer, De Chirico, Magritte, Redon, Dürer, Tanguy, Facteur Cheval, torri di Watts, Böcklin, Francis Bacon e in tutti gli artisti invisibili rinchiusi nei manicomi del pianeta.

Credo nell’impossibilità dell’esistenza, nell’umorismo delle montagne, nell’assurdità dell’elettromagnetismo, nella farsa della geometria, nella crudeltà dell’aritmetica, negli intenti omicidi della logica.

Credo nelle donne adolescenti, nel potere di corruzione della postura delle loro gambe, nella purezza dei loro corpi scompigliati, nelle tracce delle loro pudenda lasciate nei bagni di motel malandati.

Credo nei voli, nell’eleganza dell’ala e nella bellezza di ogni cosa che abbia mai volato, nella pietra lanciata da un bambino che porta via con sé la saggezza di statisti e ostetriche.

Credo nella gentilezza del bisturi, nella geometria senza limiti dello schermo cinematografico, nell’universo nascosto nei supermarket, nella solitudine del sole, nella loquacità dei pianeti, nella nostra ripetitività, nell’inesistenza dell’universo e nella noia dell’atomo.

Credo nella luce emessa dai videoregistratori nelle vetrine dei grandi magazzini, nell’intuito messianico delle griglie del radiatore delle automobili esposte, nell’eleganza delle macchie d’olio sulle gondole dei 747 parcheggiati sulle piste catramate dell’aeroporto.

Credo nella non-esistenza del passato, nella morte del futuro e nelle infinite possibilità del presente.

Credo nello sconvolgimento dei sensi in Rimbaud, William Burroughs, Huysmans, Genet, Celine, Swift, Defoe, Carroll, Coleridge, Kafka.

Credo nei progettisti delle piramidi, dell’Empire State Building, del Führerbunker di Berlino, delle rampe di lancio di Wake Island.

Credo negli odori corporali della principessa Diana.

Credo nei prossimi cinque minuti. Credo nella storia dei miei piedi.

Credo nell’emicrania, nella noia dei pomeriggi, nella paura dei calendari, nella perfidia degli orologi.

Credo nell’ansia, nella psicosi, nella disperazione.

Credo nelle perversioni, nelle infatuazioni per alberi, principesse, primi ministri, stazioni di rifornimento in disuso (più belle del Taj Mahal), nuvole e uccelli.

Credo nella morte delle emozioni e nel trionfo dell’immaginazione.

Credo in Tokyo, Benidorm, La Grande Motte, Wake Island, Eniwetok, Dealey Plaza.

Credo nell’alcolismo, nelle malattie veneree, nella febbre e nell’esaurimento.

Credo nel dolore.

Credo nella disperazione. Credo in tutti i bambini.

Credo nelle mappe, nei diagrammi, nei codici, negli scacchi, nei puzzle, negli orari aerei, nelle segnalazioni d’aeroporto.

Credo a tutti i pretesti.

Credo a tutte le ragioni.

Credo a tutte le allucinazioni. Credo a tutta la rabbia.

Credo a tutte le mitologie, ricordi, bugie, fantasie, evasioni.

Credo nel mistero e nella malinconia di una mano, nella gentilezza degli alberi, nella saggezza della luce.


_______________


What I believe

I believe in the power of the imagination to remake the world, to release the truth within us, to hold back the night, to transcend death, to charm motorways, to ingratiate ourselves with birds, to enlist the confidences of madmen.

I believe in my own obsessions, in the beauty of the car crash, in the peace of the submerged forest, in the excitements of the deserted holiday beach, in the elegance of automobile graveyards, in the mystery of multi-storey car parks, in the poetry of abandoned hotels.

I believe in the forgotten runways of Wake Island, pointing towards the Pacifics of our imaginations.

I believe in the mysterious beauty of Margaret Thatcher, in the arch of her nostrils and the sheen on her lower lip; in the melancholy of wounded Argentine conscripts; in the haunted smiles of filling station personnel; in my dream of Margaret Thatcher caressed by that young Argentine soldier in a forgotten motel watched by a tubercular filling station attendant.

I believe in the beauty of all women, in the treachery of their imaginations, so close to my heart; in the junction of their disenchanted bodies with the enchanted chromium rails of supermarket counters; in their warm tolerance of my perversions.

I believe in the death of tomorrow, in the exhaustion of time, in our search for a new time within the smiles of auto-route waitresses and the tired eyes of air-traffic controllers at out-of-season airports.

I believe in the genital organs of great men and women, in the body postures of Ronald Reagan, Margaret Thatcher and Princess Di, in the sweet odours emanating from their lips as they regard the cameras of the entire world.

I believe in madness, in the truth of the inexplicable, in the common sense of stones, in the lunacy of flowers, in the disease stored up for the human race by the Apollo astronauts.

I believe in nothing.

I believe in Max Ernst, Delvaux, Dali, Titian, Goya, Leonardo, Vermeer, Chirico, Magritte, Redon, Duerer, Tanguy, the Facteur Cheval, the Watts Towers, Boecklin, Francis Bacon, and all the invisible artists within the psychiatric institutions of the planet.

I believe in the impossibility of existence, in the humour of mountains, in the absurdity of electromagnetism, in the farce of geometry, in the cruelty of arithmetic, in the murderous intent of logic.

I believe in adolescent women, in their corruption by their own leg stances, in the purity of their dishevelled bodies, in the traces of their pudenda left in the bathrooms of shabby motels.

I believe in flight, in the beauty of the wing, and in the beauty of everything that has ever flown, in the stone thrown by a small child that carries with it the wisdom of statesmen and midwives.

I believe in the gentleness of the surgeon's knife, in the limitless geometry of the cinema screen, in the hidden universe within supermarkets, in the loneliness of the sun, in the garrulousness of planets, in the repetitiveness or ourselves, in the inexistence of the universe and the boredom of the atom.

I believe in the light cast by video-recorders in department store windows, in the messianic insights of the radiator grilles of showroom automobiles, in the elegance of the oil stains on the engine nacelles of 747s parked on airport tarmacs.

I believe in the non-existence of the past, in the death of the future, and the infinite possibilities of the present.

I believe in the derangement of the senses: in Rimbaud, William Burroughs, Huysmans, Genet, Celine, Swift, Defoe, Carroll, Coleridge, Kafka.

I believe in the designers of the Pyramids, the Empire State Building, the Berlin Fuehrerbunker, the Wake Island runways.

I believe in the body odours of Princess Di.

I believe in the next five minutes.

I believe in the history of my feet.

I believe in migraines, the boredom of afternoons, the fear of calendars, the treachery of clocks.

I believe in anxiety, psychosis and despair.

I believe in the perversions, in the infatuations with trees, princesses, prime ministers, derelict filling stations (more beautiful than the Taj Mahal), clouds and birds.

I believe in the death of the emotions and the triumph of the imagination.

I believe in Tokyo, Benidorm, La Grande Motte, Wake Island, Eniwetok, Dealey Plaza.

I believe in alcoholism, venereal disease, fever and exhaustion.

I believe in pain.

I believe in despair.

I believe in all children.

I believe in maps, diagrams, codes, chess-games, puzzles, airline timetables, airport indicator signs.

I believe all excuses.

I believe all reasons.

I believe all hallucinations.

I believe all anger.

I believe all mythologies, memories, lies, fantasies, evasions.

I believe in the mystery and melancholy of a hand, in the kindness of trees, in the wisdom of light.

____________

Nella foto, la Flakturm VII Torre G, Augarten, Vienna. Le fortificazioni tedesche della 2gm erano per Ballard "le cattedrali gotiche del XX secolo" (da una nota in Atrocity Exhibition).

giovedì 8 dicembre 2011

E.riders II @ Carmine, 18/12: Una cavalcata nel passato, presente e futuro della MUSICA ELETTRONICA e INDUSTRIALE



Duplex Ride + Agitacja! + CIV Zecca-Carmine presents :

E.riders II @ Carmine
Una cavalcata nel passato, presente e futuro della MUSICA ELETTRONICA e INDUSTRIALE con:

-Early Industrial: DJ Set by DJ Oscar: Throbbing Gristle/SPK/Monte Cazazza/Maurizio Bianchi/Test Dept./Laibach/NON/Clock Dva/

-Listen With Pain_Industrial NOW: DJ Set by Soundrift: Esplendor Geometrico/Demdike Stare/Objekt Urian/Iszoloscope/Atrax Morgue/Haus Arafna/Genocide Organ/Japan Noise
-ZSP (Zena Soundscape Project):
Ambient-Electronica LIVE
+ Special Guest Stefano Roffo-ASPERA

+Bonus track: “Dormi Nel Fuoco” - reading di Gianriccardo Scheri - sound di Davide Bruzzi (ZSP)
Entrata libera + Orwell’s 1984 Bar with doubleplusgood Chestnut Tree Cafè’s Victory Gin and Angostura/Tonic

Domenica 18 dicembre,
ore 19.00-22.00,
Ex Abbazia di San Bernardino, Salita S. Bernardino (da P.zza del Carmine)

venerdì 2 dicembre 2011

martedì 29 novembre 2011

MOTEL FACTORY 008 - DJ OSCAR - MINIMAL IMMORALIA @ Ex Victor




Sabato sera 3 dicembre 2011 MOTEL FACTORY+Agitacja! presentano DJ OSCAR e il suo progetto MINIMAL MEMORALIA, una selezione esclusiva di musica Minimale, dalle prime hit Desolat ai più recenti successi: il groove dei vinili in fusion con il suo sax tenore.


DJ OSCAR da anni propone DJ set new wave, industrial, minimale, vintage, da sempre appassionato di sassofono e strumenti elettronici, questa sera proporrà il suo progetto di fusione tra la sua passione per la musica elettronica del passato e il suo fantastico sax tenore.


La performance avrà inizio alle 23


a seguire dalle 24:


KEVIN GRIFFITHS TSUBA RECORDS / 8BIT



CONCRETE JUNGLEDARKROOM DUBS /




VISUAL: GREGORIO GIANNOTTA


Ingresso in lista entro le 23 : 8 EUR


Entrata libera per le donne


Per essere in lista basta cliccare su "Partecipo" sulla bacheca dell'evento FB

lunedì 21 novembre 2011

sabato 12 novembre 2011

domenica 30 ottobre 2011

A Certain Ratio: All night party



As I look back, my murky past
Looks black, but there's nothing I can do about it
I tried to can some memories, but jealousy just creeps back into my mind

I work all day, I drink all night, my life is just an angry blur
As I was waiting for the fare on the way home, I saw man get stabbed
He made no mess and made no fuss
The all night party just goes on
and on, and on, and on, and on
The all night party goes on.

Agitacja reports: Death in June @ Carlito's Way, 28 ottobre 2011















Foto Agitacja

mercoledì 26 ottobre 2011

MY RIGHT OF FROST + Rønneberg LIVE @ Spazio Targa, venerdì 4 novembre






agitacja.blogspot.com presents

MY RIGHT OF FROST
+Rønneberg
LIVE

-Industriale
-Circuit Bending
-Noise

+Guest


Frazione Armata della Zona Neuronale by Soundrift


Venerdì 4 Novembre Ore 22.00 SpazioTarga-ViaTarga-Genova

martedì 25 ottobre 2011

FUNERAL PARTY New Wave/Post Punk @ Checkmate Rock Club Genova, sabato 29 ottobre




Agitacja.blogspot.com presents:

FUNERAL PARTY


Selezione Musicale New Wave/Post Punk strettamente in VINILE by Dj OSCAR
+ Special Guest: Dj Ale Dharma: New Deutsch-Syntpop-EBM



All'interno della serata tributo ai BAUHAUS


Sabato 29 Ottobre from 22.00 till (very) Late @ Checkmate Rock Club Genova,
Via Trebisonda 27r



INGRESSO LIBERO con tessera Arci

venerdì 14 ottobre 2011

Agitacja reports: Bare Hands @ Spazio Targa






Foto Andrea Lombardi-Captain Throbbing


Grande serata di (ri)apertura del Targa!


Bare Hands: "Non è un paese per vecchi" in acido.

BLINK w/ SILICONE SOUL presented by MOTEL1989









NEW FORMAT…NEW LOCATION… SAME HEART



“well we know where we’re going,But we don’t know where we’ve been,And we know what we’re knowing,But we can’t say what we’ve seen….…..We’re on the road to nowhere…”
Cantavano I Talking Heads nel lontano 1985, esprimevano il loro parere verso la dispersione culturale dei giovani all’ora…Ed oggi il risultato e uno dei problemi principali della civiltà odierna…
Non sappiamo più stupirci…
Non sappiamo più osservare ma soltanto guardare… Non sappiamo più ascoltare ma soltanto sentire…
Ed ecco dove nasce la nostra idea di BLINK… un idea provocatoria verso chi prende ogni avvenimento troppo per scontato senza godersi il presente fino in fondo… Il mondo si evolve ad ogni BLINK… bisogna sfuttare ogni sguardo per catturare i momenti dell’evoluzione…
BLINK underground clubbing powered by MOTEL1989



SABATO 15 ottobre 2011






LINE UP:
SILICONE







Ricominciamo questa nuova stagione con l’intento di rendere ogni serata unica nel suo genere creando un esperienza totale invece che è una semplice serata in giro con gli amici… L’Apertura è dedicata ad uno dei nomi piu importanti della scena house UK degli ultimi 20 anni… Un nome che conosciamo già molto bene visto la sua grandissima performance l’anno scorso con la nostra serata SOLD OUT!! Ma per chi non fosse stato presente diamo la possibilità di rigustare una altra serata magica con i nostri SILICONE SOUL… freschi freschi dalla loro uscita in vinile sulla loro label DARKROOM DUBS per l’occasione della sua 50ima uscita, oltre che aver appena mixato il cd celebrativo dei 20anni di SOMA RECORDS… Tra l’altro mentre scrivo questo comunicato stanno ribaltando il FABRIC di Londra con il party SOMA 20… ho detto tutto…
Ad accompagnarli abbiamo il grande piacere di avere di nuovo dietro alla consolle i nostri resident ANDREA MOCCE e CONCRETE JUNGLE live, quest’ultimi per l’occasione presenteranno live il loro album debutto sulla DARKROOM DUBS in uscita a breve un insieme di 12 tracce che hanno raccolto insieme negli utlimi 12 mesi esibendosi in giro per il nord Italia riscuotendo un grandissimo successo… Un live basato sull’idea di mischiare diverse sonorità insieme per creare un lungo viaggio musicale nella loro giungla.
ANDREA MOCCE invece ha passato l’estate a ricaricare le batterie in giro per la liguria e non solo con un esibizione davvero splendente al DV1 di Lyone… Un vero pilastro della scena house genovese che ancora oggi crede fortemente nel vinile e nell’arte storico del beat matching… Insieme i nostri artisti presenteremo anche il nostro nuovo concetto di visual art curato da Valerio Zuffanti che durante la stagione porterà a casa diversi artisti da tutta l’italia.
INFO






IL CLUB SI RISERVA IL DIRITTO D’INGRESSO



c/o EX VICTOR - Via S.Zita 12r - Genova



OMAGGIO DONNA ENTRO MEZZA NOTTE



15€/12€ con consum. su lista entro le ore 2:00



Confermarsi all’evento, scrivere sulla bacheca per lista oppure ☎ SMS 392 1493176



Durante la serata lo staff vi informerà anche sulla location per l’after hour fino alle 8.



Antonio 345 4796067☎ Silvia 347 4810233☎ Morelli 347 3502759☎ Steven 348 4722871☎ Levante: Joe 340 9628294






Iscrivetevi alla pagina MOTEL1989 per rimanere informati:http://www.facebook.com/pages/Motel-1989/143151089060186



martedì 11 ottobre 2011

Agitacja reports: Dj Oscar @ Alabardieri
















Grande serata agli Alabardieri! Grazie a tutti gli intervenuti ed ecco la Oscar Dj playlist:






1Siouxsie and the Banshees-Icons, 2 The Cure- Disintegration,3 Killing Joke- >Complications, 4 The Cure-Play for Today 5, Throbbing Gristle- Still Walking, 6 >Tuxedo Moon- Incibus, 7Johnnie Foxx- Plaza,8 Killing Joke Requiem, 9 The Damned >Love Song, 10Dead Kennedys- California uber alles 11 Devo GirlU want 12 Ruts Babylon's Burning,13 Buzzcocks - Boredom, >14- Discharge- Visions of War, 15 Black Flag- Six Pack, 16 Black Flag- Rise >Above, 17 Wretched In nome del loro potere tutto è stato fatto, 18 CCCP- cccp >19 CCCP Live in Pankow, 20 Daf - der Mussolini 21 Bauhaus- >Stigmata Martyr, 22 Bauhaus S. Vitus Dance,23 Not Moving Behind your Pale Face, >24 The Gun Club-Sex Beat,25 Christian Death- Romeo's Distress26 The Sister of >Mercy- Temple of Love 27, Joy Division All of this for you, 28 Joy Division >Atrocity Exhibition, 29 Tuxedo Moon Volo Voivace, 30 Cabaret Voltaire Eddie's out



E la sonderselektion di Captain Throbbing:




A flock of seagulls: Wishing


The flys: Love and a molotov cocktail


A certain ratio: All night party


Monte Cazazza: To mom on mothers day


Death in June: We drive east


Kraftwerk: Geiger counter+Radioactivity


Demolition group: The model


Z-Entropa: Antenna


mercoledì 28 settembre 2011

Agitacja presents: GOTHIC NIGHT by Oscar DJ venerdì 7 ottobre @ Taverna degli Alabardieri




Agitacja presents: GOTHIC NIGHT by Oscar DJ!



Dark goth new wave post punk industrial DJ set



venerdì 7 ottobre @ Taverna degli Alabardieri Vico Vegetti 19 R


(da P.zza S. Bernardo – angolo moretti)



Ore 21.30 till Late!




Ingresso FREE!



Eventuali consumazioni come da lista normale del locale (birre, assenzio, vino, focaccine, specialità medievali...)

giovedì 1 settembre 2011

Rumorosi! Questa domenica, Genova!




Rumorosi



4 Settembre 2011

dalle 15 alle 23



musica dibattiti e mostra mercato



ingresso gratuito...



Parco Della Lanterna



Genova






Associazione Culturale Disorder Drama



in collaborazione con Provincia di Genova - Fondazione Muvita.






Suoneranno:- Dresda- Esmen- Three Fingers Guitar- Zero Plastica- My Right To Frost- altri gustosi nomi da confermare






Gli stati generali della musica underground si riuniscono sotto alla Lanterna di Genova.Un’idea semplice ed efficace, già sperimentata anche in Italia, di confronto e dialogo sullo stato dell’arte della musica in Liguria. Musica alternativa e non scontata che trova le sue nicchie dalla coda lunga di interesse in collettivi di persone composti non necessariamente da professionisti del settore. Una mostra mercato dei propri prodotti, o per meglio dire dei propri successi, per intravedere percorsi futuri di collaborazione e scambio di esperienze.Per questi produttori di cultura è una grande occasione di costruire una rete tra le varie realtà.Per i musicisti sul palco è certamente una vetrina, ma è anche, soprattutto per quelli che interverranno come pubblico, un’occasione ghiotta di proporsi, di portare i propri dischi e demo e darli direttamente nelle mani di chi se ne occupa. L’evento partirà nel pomeriggio di domenica 4 Settembre, con tanti live, conferenze e workshop e si svilupperà fino a sera nello splendido contesto del parco urbano della Lanterna di Genova.L’Associazione Culturale Disorder Drama, organizzatrice dell’evento, nasce nel 2009 ma è attiva dal 2000 nella promozione di eventi culturali nella città di Genova e collabora con i gruppi locali nel tessere una rete di connessioni sfruttabili per uscire con il proprio prodotto dalla città e proporsi nei mercati internazionali. Dal 2000 ad oggi ha collaborato alla realizzazione di più di 400 eventi facendo suonare oltre 600 gruppi e artisti. Da due stagioni porta avanti una serata settimanale, ogni giovedì, con ospiti internazionali alla Claque, terza sala del Teatro Della Tosse.Da sette anni organizza il festival Rural Indie Camp, musica e teatro indipendente in valle Scrivia. Oltre ai concerti e agli eventi produce materiale sonoro e cartaceo, come Compost una fanzine a distribuzione gratuita che raccoglie interviste ai protagonisti della scena musicale underground genovese.Per maggiori informazionihttp://www.disorderdrama.org/

venerdì 12 agosto 2011

"Sogno di un'oscura notte di mezza estate" 4AD, Dead can Dance...




domenica 14 agosto alle 18.30 - lunedì alle 5.00
Utri Beach
Via Don Giovanni Verità, 2G (presso campo sportivo), VOLTRI GE
Genova, Italy

"Sogno di un oscura notte di mezza estate"Domenica 14 Agosto dall'APERICENA fino a tardi....Festa sulla spiaggia con DJ-SET Dj Necro + Oscar + Alessio DharmaNew Wave, 80's, Rock, Punk, Goth con inprovvisazioni di basso e sassofono direttamente sui vinili e una monografia all'interno della sera dell'etichetta 4.A.D.Bauhaus, Clan of Xymox, Cocteau Twins, Dead Can Dance e molti altri....Ingresso con consumazione 5 E

mercoledì 15 giugno 2011

LUNA - Superfreaky Memories



Well they're swapping pharmaceuticals in Mussolini Park
And they're wigglin' and wobbilin' and dozin' in the dark
And it's winter in New Jersey and it's Christmas in New York
With a giggle and a stare and a bottle and a cork
And Kristina took your photo with a needle and a spoon
But she said we got to hurry cos her dad will be home soon
And these superfreaky memories have put me in my place
But then my superfreaky memories are gone without a trace

Please excuse my eyes
Please excuse my hands
Please excuse my eyes
Put me in my place

In a dirty little room in a nasty little world
You were out of your mind you were throwin' up your hands
You were makin' crazy plans left a message on the mirror
And your mouth was making words but there was nobody there
Now the gears are rolling by and you don't get any wiser
And the years are rolling on but you're going round and round
And these superfreaky memories have put me in my place
But my superfreaky memories are gone without a trace

Schwa